Le scarpe antinfortunistiche da donna – caratteristiche e sicurezza

Al giorno d’oggi anche le donne eseguono lavori fisici in cui è necessario impiegare una certa dose di forza e di abilità. È perciò indispensabile tutelare la salute e il benessere delle lavoratrici facendo indossare loro delle scarpe antinfortunistiche, che sono obbligatorie per legge. Le calzature antinfortunistiche da donna sono degli accessori indispensabili che devono essere forniti dai titolari dell’impresa.

Questi sono soggetti a pesanti multe, nel caso in cui non provvedano a metterle a disposizione delle lavoratrici, le quali possono anche rifiutarsi di svolgere le proprie mansioni e rivolgersi alle Autorità competenti affinché prendano dei provvedimenti. Comunque, la spesa da affrontare per l’acquisto di questo tipo di calzature è accessibile a qualsiasi azienda. Infatti, il prezzo di un paio di scarpe antinfortunistiche da donna si aggira intorno alle 60-100€.

Differenze fra calzature antinfortunistiche da donna estive e invernali

scarpe antinfortunistiche donnaGrazie alla tecnologia moderna e allo studio dei materiali, oggi si trovano in commercio scarpe antinfortunistiche da donna di vario tipo, cioè in base al lavoro da svolgere e a seconda della stagione. Per esempio, le calzature realizzate per l’estate, sono più basse, vale a dire al di sotto delle caviglie e vengono prodotte con tessuti leggeri e traspiranti.

Quelle invernali invece, sono più alte e vengono realizzate con materiali capaci di mantenere la giusta temperatura dei piedi, perciò sono particolarmente indicate per le donne che devono lavorare in luoghi poco riscaldati oppure all’esterno.

È importante comunque che le lavoratrici indossino scarpe antinfortunistiche appropriate a seconda della stagione in corso, perché ciò fa sì che esse abbiano un maggiore comfort e stiano più a loro agio durante lo svolgimento delle mansioni.

Proprietà e sicurezza delle scarpe antinfortunistiche da donna

Lo scopo delle scarpe da lavoro da donna è quello di proteggere i piedi da eventuali abrasioni, storte alle caviglie e danni provocati da cadute accidentali di carichi provenienti dall’alto. Queste calzature hanno caratteristiche diverse da quelle presentate da un normale paio di scarpe, anche se robuste. Infatti, le calzature antinfortunistiche da donna devono essere adatte per ogni tipo di pavimento o di terreno, sia asciutto che bagnato.

In più, devono presentare suole antiscivolo per dare maggiore stabilità durante lo svolgimento del lavoro ed essere fornite di un rinforzo sulla punta, in acciaio o in alluminio, per proteggere le dita dei piedi in caso di pericolo. Ma non è tutto, perché è necessario che il rinforzo sia presente anche sul calcagno per evitare ferite o contusioni e le tomaie devono essere prodotte in materiale antiabrasione per dare maggiore sicurezza anche in caso di urti laterali.

Spesso l’uso di queste calzature sul posto di lavoro o per le attività di giardinaggio, viene ritenuto superfluo. Si tratta però di un’idea sbagliata perché i piedi sono molto vulnerabili in caso di incidenti. Si capisce perciò la grande importanza rappresentata dalle scarpe antinfortunistiche da donna, che sono un accessorio utile, capace di garantire sicurezza in determinati posti di lavoro e di evitare spiacevoli incidenti.

Fonte: ScarpeAntinfortunistiche.org

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *